Speedmaster

Omega celebra l’ anniversario d’oro con un nuovissimo Speedmaster che può vantare uno stretto legame con gli astronauti e con la storia della missione Apollo 11.

Neil Armstrong e Buzz Aldrin diventano i primi uomini a camminare sulla superficie della Luna. La loro passeggiata lunare dura solo due ore e mezza, ma le loro conquiste lasciano un’impronta decisiva nella storia dell’esplorazione spaziale. omega
Durante questo iconico momento, l’Omega Speedmaster Professional diventa il primo orologio indossato sulla luna. Grazie alla sua costruzione solida, all’affidabilità e alla facilità di lettura, lo Speedmaster diventa la “scelta dei piloti.  Omega diventa l’unico fornitore di orologi per il programma spaziale con equipaggio della NASA. L’orologio in foto è uno Speedmaster BA145.022 realizzato in oro giallo 18K. Ha una rara lunetta bordeaux e un’iscrizione sul fondello che recita: “to mark man’s conquest of space with time, through time, on time.”

La cassa, il bracciale, il quadrante, gli indici delle ore e le lancette di ore e minuti sono stati creati in oro Moonshine 18K. E’ una nuovissima lega che si ispira alla brillante luce lunare in un cielo blu scuro. In una tonalità più chiara del tradizionale oro giallo 18K, l’oro Moonshine offre una maggiore resistenza allo scolorimento e una maggiore lucentezza nel tempo.

Speedmaster

CHE COS’È UN OROLOGIO GMT ?

Con la siglia “GMT” si intende “Greenwich Mean Time”. Questo punto rappresenta lo “0” sulla scala 24 ore di fusi orari internazionali. In relazione a  Greenwich, la città inglese, e alla convenzione per cui si parta da lì per definire i fusi orari dell’intero pianeta, gli altri fusi sono più (+) o meno (-) rispetto al GMT.

GMT

Questa complicazione consiste nell’ aggiunta di una seconda sfera delle ore azionata tramite un’ altra ruota ore indipendente e accompagnata da un secondo ruotino di rinvio. La complicazione GMT è stata inserita negli orologi in modo che i viaggiatori fossero in grado di sapere l’orario nel luogo di partenza e l’orario nel luogo di arrivo durante i loro viaggi. Rolex fu la prima casa orologiaia a produrre il primo orologio GMT realizzato per i piloti della PanAm Airways.
In foto il modello Rolex GMT Master Pepsi, per i colori.

CHE COS’È UN OROLOGIO GMT ?

Stampa di un quadrante

Quante volte scorrendo la bacheca di Facebook ci è capitato di vedere qualche orologio commerciale con delle stampe particolari, come scritte e foto personalizzate?
E ci avete mai pensato, su come si fa a stampare il quadrante di un orologio?
Qualsiasi sia la risposta, oggi soddisferemo la vostra curiosità!
Prima di tutto occorre sapere che il quadrante non è ciascuna delle quattro parti in cui resta diviso un cerchio bensì nel nostro caso parliamo della superficie dell’orologio e di altri strumenti graduati con una o più lancette indicatrici. Solitamente i quadranti di un orologio si stampano  d’abitudine in tampografia.
Attraverso macchine tampografiche adatte ed uno sfruttamento intelligente dell’evaporazione del solvente, la stampa a tampone consente di trasferire un’immagine da un cliché inciso all’oggetto da stampare, attraverso un tampone di silicone.
La stampa tampografica è un processo indiretto che utilizza una forma incavografica piana e un inchiostro fluido, analogo a quello usato in rotocalco. Ovviamente, il tampone della stampa può avere dimensioni o forme diverse, a seconda dell’oggetto da stampare.

Il processo di stampa inizia, come già accennato, con l’inchiostrazione in pieno della forma incavografica mediante una racla; in seguito, va effettuata la pulitura dei contrografismi con una controracla, una volta fatto ciò l’inchiostrazione del tampone che preleva l’inchiostro dalla forma inchiostrata e infine stampa dell’oggetto, collocato su un adatto portaoggetti.

Le operazioni di inchiostrazione del tampone, trasporto, stampa dell’oggetto e ritorno, si svolgono su di un ciclo quadro, in cui solo le corse verticali possono essere variate singolarmente per adattare la lavorazione alla forma del pezzo da stampare.
La forma di stampa, che è contenuta in una vaschetta porta inchiostro, può essere di fotopolimero o di rame per piccole tirature, oppure di acciaio temprato o di rame cromato per lunghe tirature.
Per la stampa a più colori vi sono macchine a teste plurime, che stampano i vari colori in successione, mentre il pezzo scorre davanti alle teste stesse. L’introduzione e il prelevamento dei pezzi può essere manuale o automatizzata.
Questo metodo di stampa non ha origini antichissime, infatti risale al secolo scorso, quando alcuni orologiai svizzeri iniziarono a sentire l’esigenza di dover stampare con elevata precisione i quadranti degli orologi.
Il metodo fu inizialmente limitato all’ Europa, ma poi, come ogni altro oggetto commerciale per via della globalizzazione, è stato diffuso in tutto il mondo dovette competere direttamente con le tecniche più tradizionali come la stampa a caldo e la serigrafia industriale. Ma non appena i vantaggi cominciarono a rendersi evidenti, la tampografia si estese sempre di più: da tecnica per specifiche applicazioni, fino ad arrivare, oggi, a essere il sistema di stampa su oggetti più utilizzato.

Puoi vedere un breve video di un esempio di stampa tampografica a questo link

Stampa di un quadrante

Baselworld 2017: il salone mondiale dell’orologio

baselword

Come ogni anno, torna il Baselworld a Basilea, dal 23 al 30 marzo, il più importante evento dedicato all’alta orologeria in cui verranno svelate tutte le nuove creazioni e le tendenze del settore globale dell’orologeria e dell’oreficeria.

Baselworld è riconosciuto come appuntamento annuale irrinunciabile: accoglie tutti i più importanti protagonisti del settore, dai marchi più esclusivi agli acquirenti più in vista, passando per la stampa internazionale.

Questo salone senza rivali riunisce tutti i protagonisti più importanti del mondo dell’orologeria e del gioiello sotto lo stesso tetto, proprio per questo è un precursore di tendenze nonché evento imperdibile dove si scrive la storia dell’industria.

La fiera ospita quest’anno circa 1.300 espositori, su una superficie espositiva di circa 140mila metri quadrati. Tra le novità 2017, l’area Les Ateliers, dedicata ai marchi di orologi indipendenti.

A margine della conferenza stampa di presentazione dell’evento, Eric Bertrand, presidente del Comitato degli espositori di Baselworld, e Francois Thiebaud, presidente degli espositori svizzeri, hanno fatto riferimento al contesto economico attuale, ricordando come nel 2016 le esportazioni dell’industria dell’orologeria Svizzera abbiano segnato un calo del 9,88% sul 2015. Nell’ultimo trimestre dell’anno, ha spiegato Thiebaud alla stampa internazionale, l’export ha però registrato un “leggero miglioramento”, pur confermando le difficoltà del mercato e l’impatto negativo dell’apprezzamento del franco svizzero.

“La situazione attuale – ha dichiarato Bertrand alla stampa internazionale – è un’opportunità per coloro che hanno lavorato correttamente in questi ultimi anni e che dispongono di basi solide sul mercato. Se alcuni marchi hanno dovuto fare marcia indietro, i brand che si sono sempre concentrati sul know-how sono invece tuttora presenti. Baselworld deve continuare a riflettere il mercato e a prediligere la qualità alla quantità”.

Baselworld 2017: il salone mondiale dell’orologio

Un dolce risveglio con Ulysse Nardin Classic Sonata

ulysse-nardin-classic-sonata-2017-oro

Era quasi ovvio che fosse incluso in un orologio così complesso come l’Ulysse Nardin: è molto raro infatti trovare un orologio svegliarino (da polso) con al posto del simpatico cicalino come allarme, la piacevole suoneria a cattedrale anche chiamata Grande Sonnerie.

E’ molto semplice trovare l’abbinamento sveglia + suoneria negli orologi da tavolo denominati “cappuccina” altrimenti chiamati anche “officier”.

Ulysse Nardin che può vantarsi di aver sviluppato molti orologi con ripetizione, minuti e suoneria al passaggio, aggiunge alle sue collezioni il nuovo Classic Sonata, orologio dual time con sveglia che intona una gradevolissima melodia.

Già presentato lo scorso anno in una limited edition da 99 esemplari ancora più classica, con quadrante blu parzialmente rifinito a côtes de Genéve, oltre all’allarme la cui impostazione è visibile tra le 12 e le 2, prevede l’indicazione dell’ora di un secondo fuso a ore sei e poco più in alto la Grande Data.

È animato dal Calibro UN-67 che come tutti i movimenti dual time della manifattura può essere regolato istantaneamente sia in avanti sia indietro attraverso un pulsante: una caratteristica meccanica molto pregevole.

Lo scappamento è in silicio, materiale amagnetico che non necessita di lubrificazione cui è giusto ricordare che Ulysse Nardin – grazie alle convinzioni del visionario e scomparso nel 2011 Rolf Schnyder, – è stata la pioniera.

Ulysse Nardin Classic Sonata è disponibile in due versioni: con quadrante nero e cassa da 44 mm in oro rosa, o della stessa misura in acciaio e titanio con quadrante bianco e indici blu.

I prezzi partono dai 25.000 Euro in su.

Un dolce risveglio con Ulysse Nardin Classic Sonata

Sculpture e Anniversary di Altanus

Moda e rigore tecnico. design e tradizione di alta qualità. gli orologi Altanus sono da sempre vicini ai dettami delle tendenze senza mai  sacrificarne la funzionalità e l’altissima qualità di tutti gli elementi ed i materiali usati.

E’ bilanciando l’equilibrio di questi aspetti che il brand storico dell’orologeria svizzera, da 50 anni proprietà della famiglia Casillo, ha di recente lanciato Sculpture e Anniversary due collezioni celebrative della tradizione del marchio ma con una buona dose di innovazione.

In serie limitata la prima, solo 100 pezzi, è composta di orologi dalla cassa rotonda satinata al cui interno è posto un movimento scheletrato a carica manuale rigorosamente lavorato a mano e personalizzato.

La seconda, presentata a VicenzaOro September, riprende linee essenziali e uno stile classico con cinturini vintage in fibra di legno anch’ essi assolutamente lavorati a mano.

Guarda le collezioni sul sito

Sculpture e Anniversary di Altanus